Premio Letterario “Myo-Sotis” 15^ edizione 2022

Patrocinato dal Comune di Rorà Organizzato dallo Spazio Artistico Culturale Myo-Sotis

Sono previste le seguenti sezioni (tutte a tema libero)

Formula classica:

Sez. A – Poesia in lingua italiana (due poesie max 45 versi)

Sez. B – Poesia in vernacolo (due poesie max 45 versi con traduzione in italiano)

Sez. C – Racconto in lingua italiana (un racconto max 4 cartelle formato A4)

Sez. D – Libro di poesia in lingua italiana

Formula alternativa:

Sez. E - Poesia declamata in lingua italiana (due poesie max 45 versi)

Per tutte le sezioni: Termine ultimo per l’invio dei lavori 30 gennaio 2022 (farà fede il timbro postale di partenza). Le opere devono pervenire in 4 copie di cui una sola firmata.

La quota di partecipazione per tutte le sezioni è di € 10,00.

E’ possibile aggiungere una o due poesie o uno o due racconti al costo di € 5.00 cadauno.

E’ possibile partecipare a più sezioni inviando la rispettiva quota per ogni sezione a cui si partecipa.

La quota di partecipazione va versata su Carta Postepay n. 4023 6009 6341 0131 intestata a Marina Ernesta Flecchia.

Le opere partecipanti devono essere inviate, con la scheda di partecipazione, copia della ricevuta del versamento a mezzo Posta Raccomandata al seguente recapito:

Premio Letterario “Myo-Sotis” c/o Marina Flecchia Via Volta 11/2 (10066) Torre Pellice (TO).

E’ possibile inviare via mail poesie e racconti, con scheda di adesione e ricevuta scannerizzata del versamento, aggiungendo alla quota di partecipazione € 5,00 per sezione (spese di stampa e fotocopie) a: marina.myosotis@virgilio.it / marinaernesta56@gmail.com

E’ facoltà degli organizzatori non accettare le opere che violino i nobili valori della morale comune, del decoro civico e del rispetto della persona.

Le opere presentate non verranno restituite.

Ai premiati verrà data comunicazione per via telefonica in tempo utile. Gli autori che hanno optato per la Sez. E e che si cimenteranno in veste di dicitori si ritroveranno sabato 23 aprile 2022, giorno della premiazione, alle h 10,00 presso il Centro Turistico in Piazza Fontana a Rorà (TO).

Saranno invitati a declamare personalmente le loro composizioni di fronte alla giuria, il cui giudizio sarà insindacabile I nomi dei componenti della giuria verranno comunicati al momento dell’incontro.

Al termine delle performances i giurati stabiliranno le classifiche e determineranno l’assegnazione dei premi.

La premiazione avverrà, per tutti i partecipanti, sabato 23 aprile 2022, alle h 15,00 presso il Centro Turistico di Rorà.

Verranno letti i primi tre testi prescelti per ogni sezione e saranno consegnati ai vincitori i premi consistenti in quadri, trofei, coppe, diplomi e medaglie.

Un piccolo premio a sorpresa ai primi classificati di tutte le sezioni sarà offerto dal Comune di Rorà. Nessun rimborso spese è riconosciuto ai partecipanti.

Gli autori che non potranno essere presenti a Rorà e vorranno comunque ricevere il diploma con relativo premio al loro domicilio dovranno fare domanda scritta e versare su Carta Postepay € 10,00 per le spese di spedizione all’indirizzo sopra indicato. La partecipazione al concorso comporta implicitamente l’autorizzazione all’uso dei dati personali dei concorrenti ai sensi della legge 675/96 relativa alla privacy.

Con l’iscrizione al concorso i partecipanti accettano tutti gli articoli del regolamento fin qui esposti, compresa l’eventuale pubblicazione delle loro opere su riviste culturali o d’informazione. Per informazioni sul concorso e sui premi telefonare al 3291250191 e mail: marinaernesta56@gmail.com

La Segreteria Rorà 1

Scheda di Adesione ( Da spedire con gli elaborati ) Cognome____________________________Nome_____________________________________________________ Via_________________________________Cap____________Città_______________________________________ Tel.________________________________________________E-mail_____________________________________

Preso atto del regolamento, accetto le norme del concorso e comunico la mia partecipazione come di seguito indicata. Sez. A- Poesia in lingua italiana_____________________________________________________________________

Sez. B- Poesia in vernacolo________________________________________________________________________

Sez. C- Racconto in lingua italiana__________________________________________________________________

Sez. D- Libro di poesia in lingua italiana______________________________________________________________

Sez. E -Poesia declamata in lingua italiana____________________________________________________________

Allegata alla presente unisco la somma di euro_________________________________________________________ richiesta dal regolamento e dichiaro che gli elaborati presentati sono di mia produzione. Data__________________________________ Firma__________________________________________ ______________________________________________________________________________________________

 

GLI SPONSOR

Ive Balsamo Nasce a Clavesana, nelle Langhe cuneesi. A Torino ha conseguito la maturità artistica e la Laurea in Architettura. Allieva del maestro Raffaele Ponte Corvo, ha frequentato per molti anni il suo studio. Negli anni 80, non più influenzata alla forte personalità del suo maestro, si volge ad una pittura totalmente cosmica: nei suoi disegni appaiono navicelle, basi spaziali, rivoluzioni cosmiche, polveri stellari, galassie incandescenti, pianeti in evoluzione, il tutto visto con la sensibilità trascendente di un surrealismo cosmico. Dai disegni ai dipinti: sfondi neri e blu intensi, colori viola, violetti, rossi, azzurri e teneri grigi che diventano polveri cosmiche. E’ approdata al paesaggio infinito dello spazio attraverso l’elaborazione fantastica dal terrestre all’universale. “Vivere lo spazio” è diventato per lei esigenza esistenziale: uno spazio surreale e fantastico dove esplodono fiori siderali e moduli abitativi, dove si può navigare tra le galassie con navicelle spaziali e vivere abitazioni umane galleggianti. Negli ultimi 10 anni Ive esperimenta nuove tecniche e nuovi soggetti, ma l’ambientazione resta l’universo. Tra le molte personali, si citano le prime negli anni settanta a Torino e, negli anni recenti, Ferrara, Castello Estense, “I quattro elementi”; Torino, Villa Gualino, “Cosmo-grafie, Arte e Astronomia celebrano il 40° anniversario dello sbarco sulla Luna; Rassegna Internazionale d’arte 2010, “Infantellina Contemporary”, Berlino; “Spazio Arte Cremona, nel 2011; Crisolart Galleries, NewYork, ottobre 2012; via Web: Una cartolina da Venere (www.planetary.org); Word Web Prize (Galleria Arte Immagini, Cremona); SAIT Puglia, Stupor Mundi (dipinti e poesie). ______________________________________________________________________________________________ Silvio Sforzi Nasce a Pistoia nel 1972. Disegna fin da quando era bambino seguendo esclusivamente la sua passione e perfezionando negli anni la sua tecnica completamente da autodidatta. Il suo stile semplice ma minuziosamente attento ai particolari, spazia dal ritratto, alla rappresentazione di natura e animali (anche fantastici), al dinamismo del mondo dei motori, fino alle sue opere più intimistiche nelle quali riesce a farci percepire vividamente l'emozione e l'idea che le ha fatte nascere e in cui gli occhi sono davvero lo specchio dell'anima. La sua tecnica peculiare è il bianco e nero realizzato con lapis, carboncino e polvere di mina, a volte illuminato da punti di colore che sottolineano le parti più significative del disegno. Ha partecipato a molte mostre in Toscana, in Piemonte, fatto parecchi concorsi ottenendo sempre alti riconoscimenti. Le stampe ed i dipinti degli artisti sono gentilmente offerti allo Spazio Artistico-Culturale Myo-Sotis.